Questa settimana su Steam: demo di Halloween di The Evil Within.

IMG_3692Steam offre gratuitamente tre capitoli gratuiti di The Evil Within con i quali gridare di terrore giusto in tempo per Halloween!

A partire dal 30 ottobre, sarà possibile provare gratuitamente i primi tre capitoli. Acquistando il gioco dopo averli giocati sarà possibile continuare con il proprio salvataggio, e come bonus aggiuntivo, avrete un terrificante regalo: una copia di Call of Cthulhu. Per finire, ma solo per un periodo limitato, offriremo uno sconto del 50% sul Season Pass di The Evil Within!

Avete già acquistato The Evil Within e il Season Pass? Nessuna paura. Chi ha già il gioco troverà Cthulhu aggiunto nella libreria, e chi ha acquistato il Season Pass riceverà offerte speciali sui titoli Bethesda.

Aggiornamento Steam: The Evil Within

The-Evil-Within-Logo

Avviate The Evil Within oggi e noterete subito che il gioco scaricherà automaticamente l’ultimo aggiornamento pubblicato.

Con questo aggiornamento, i giocatori con PC di fascia alta saranno in grado di modificare le impostazioni e scegliere tra la modalità con il limite a 30 o a 60 FPS. Inoltre, sarà possibile disattivare le “bande nere” del letterbox, permettendo di massimizzare la visualizzazione sullo schermo.

Di seguito, le note complete.

Note dell’aggiornamento

  • Aggiunta l’opzione per il blocco dei frame
    • Nelle impostazioni è ora possibile passare dalla modalità con limite a 30 FPS o a 60 FPS
  • Impostazione per il letterbox
    • Opzione dell’interfaccia per disattivare le barre del letterbox
  • Risolti problemi di gioco causati quando gli FPS superavano i 30
  • Risolti problemi di visualizzazione relativi alla rimozione del letterbox
  • Gli Achievement ora funzionano correttamente quando la console è abilitata
  • Risolto l’avvio del gioco in modalità finestra al primo avvio
  • Implementate alcune piccole correzioni nella localizzazione

Man mano che avremo novità da condividere su The Evil Within, vi terremo aggiornati qui sul Bethesda Blog.

La WarZone inizia da voi!

IMG_0470_edit

Questo weekend i BattleCry Studios approdano a Melbourne, Australia, per darvi la possibilità di provare con mano BATTLECRY. In questo lungo ed emozionante viaggio ci accompagna il nostro nuovo community manager: Shahin Kanafchian.

E oggi è qui per presentarsi a tutti voi…

Ciao a tutti!

Mi chiamo Shahin Kanafchian e sono davvero felice di presentarmi in qualità di community manager di BATTLECRY. Giocatore di lungo corso, amo confrontarmi con chi condivide la mia stessa passione e capisco quanto sia importante mettere voi al centro di tutto quello che facciamo. Siamo solo nelle fasi preliminari, ma è proprio questo che mi entusiasma: poter lavorare insieme a voi a partire dalle basi. Di seguito, le mie considerazioni sugli sviluppi attuali e sulle aspettative future.

Comunicazione

Credo fermamente nella trasparenza. Come studio, vogliamo instaurare un rapporto cristallino con voi, comunicando apertamente e onestamente. Questo gioco è per i nostri giocatori, pertanto il vostro feedback sarà fondamentale! Il team e io faremo del nostro meglio per prestare ascolto, comunicare e collaborare con voi per rendere BATTLECRY un’esperienza indimenticabile. Per me, il massimo della soddisfazione sarà vedere i modi assurdi con cui conquisterete (o mancherete) la vittoria.

Al momento potete raggiungerci su Twitter e Facebook, perciò aspettatevi una robusta dose di informazioni su questi canali social. Troverete novità, video e contenuti anche presso i nostri amici di Bethesda su blog, forum, e canali YouTube e Twitch. Potrebbe arrivare il momento in cui supereremo queste pagine, quando questo gioco in pre-alfa diventerà adulto, ma rimarremo sempre in contatto.

Farò in modo di comunicare con voi con qualsiasi mezzo. Per esempio, alcuni ragazzi straordinari hanno già creato un subreddit di BATTLECRY e per questo li ringraziamo di cuore! Cercherò di parteciparvi anch’io non appena possibile. Vi avviso che sono stato un habitué di IRC in passato. Eh sì… proprio così.

shahin2

Gioco

Il team attualmente sta lavorando a interessanti funzionalità per la community che contribuiranno a creare un’atmosfera sana e positiva (ovviamente dopo aver passato l’ultimo quarto d’ora a tagliare teste in allegria). Nonostante sia ancora un “work in progress”, vi posso dire che alla fine di ogni partita i giocatori saranno incoraggiati a elogiare gli altri per la loro performance in certi ambiti – rapporto uccisioni/morti, assist, punti ottenuti, ecc. – perfino se non fanno parte della vostra squadra. L’avversario sarà anche morto, ma la sportività no!

Vogliamo anche incoraggiare i giocatori ad aiutarsi a vicenda riguardo a problemi tecnici, bug e così via… e al momento ce n’è uno che ci sta dando qualche grattacapo. Di queste funzionalità ve ne parlerò poi, dopo che avrete avuto modo di provare il gioco. I suggerimenti, tuttavia, sono sempre e comunque ben accetti.

shahin3

Il team e gli eventi

Qui ad Austin abbiamo un team davvero eccezionale. Il tramite tra voi e loro sarò quasi sempre io, ma sappiate che qui ci sono persone di grande talento che condividono la stessa passione per la comunicazione e l’interazione con la community. Più avanti ve li presenterò, ma se siete curiosi potete sempre unirvi a noi nel prossimo evento pubblico, il PAX Australia! Non mordiamo (ma non provocateci…).

A proposito di Pax Australia, abbiamo finito di stilare l’elenco di tutte le cose da fare con Bethesda, che potete leggere qui!

TL;DR: sono entusiasta di essere qui e non vedo l’ora di incontrarvi alle prossime fiere e di prenderci a cornate (siamo di Austin, del resto) nella WarZone. Non siate timidi e contattatemi su Twitter per una chiacchierata. I videogiochi sono fantastici e i videogiocatori lo sono ancora di più. A presto!

Shahin

shahin4

Bethesda: dietro le quinte di The Evil Within – Il sadico con la motosega

In questa nuova puntata di “Le creature del male”, Adam Sessler discute con Shinji Mikami e la concept artist Ikumi Nakamura la natura del folle armato di sega elettrica di The Evil Within: il sadico. (Nel video qui sopra potete scegliere i sottotitoli in italiano)

Riguarda le interviste di Adam Sessler sul mondo di The Evil Within, incluso l’episodio della settimana scorsa sul custode, visitando il nostro canale Youtube o seguendo l’intera serie nella playlist qui sotto.

The Evil Within: recensioni da… paura!

evilwithin3

Finalmente ci siamo. L’atteso Survival Horror di Shinji Mikami è arrivato nei negozi e le prime recensioni hanno invaso la rete

Non possiamo non partire da Residentevil.it, sito dedicato al maestro Mikami, che ha definito The Evil Within “una vera e propria celebrazione di un passato che coincide inesorabilmente con i vecchi lavori del maestro dell’horror, seppure rivisitati in chiave moderna e arricchiti da piccole introduzioni che lo rendono approcciabile a un pubblico più vasto di quanto si potrebbe credere.

E ancora:

“The Evil Within è un prodotto destinato però, prima di tutto, a tutti quei romantici convinti, un po’ come noi, che solo un occhio volto al passato possa restituire emozioni e sensazioni ormai perse da sin troppi anni.”

Vediamo anche le altre recensioni:

Multiplayer.it (8,5):The Evil Within è un omaggio ai classici del survival horror”

Mondoxbox.com (8,7): “The Evil Within è un’avventura che vi terrà incollati al pad”

Spaziogames.it (8,0): “The Evil Within è un gioco che ha saputo sorprenderci. Se aspettavate da anni un gioco degno di Resident Evil 4, The Evil Within è la vostra risposta.

Videogame.it (4/5): “The Evil Within è in grado di regalare parecchie soddisfazioni e un senso di coinvolgimento davvero insperato, figlio di una direzione artistica che non lascia spazio a dubbi o perplessità sulle innegabili doti artistiche dei ragazzi di Tango Gameworks. Il survival horror di Shinji Mikami brilla per intensità, pathos e suggestione, assicurando un’esperienza unica nel suo genere, in grado di emozionare dall’inizio alla fine.”

Anche la stampa generalista ha apprezzato il gioco:

Maxim: “Un titolo fastoso sotto tutti gli aspetti”

Best Movie: “Vietato ai deboli di cuore”

E chiudiamo infine con lo splendido commento di Francesco Fossetti che sfoggia la sua migliore vena poetica:

Everyeye.it (8,0): “The Evil Within è la realizzazione più impetuosa della visione creativa di Mikami.

Finalmente autonomo, eppure così attento a recuperare frammenti dalle altre visioni allucinate del game designer, il titolo racconta una storia che mescola momenti stranianti e scontri oppressivi, strani simbolismi ermetici a brutali esagerazioni violente. Raccontato in maniera penetrante ed efficace, l’incubo cruento del detective Castellanos finisce per entrare nella testa, così come le immagini e le bestie che in esso si muovono. Dall’horror di matrice nipponica a quello più esplicito di stampo americano, Mikami cannibalizza il genere, infilando poi nell’avventura tributi e citazioni al survival videoludico dei tardi anni ’90.

E proprio da quell’epoca emerge pure il gameplay: l’inquadratura asfissiante, i movimenti pesanti, l’ansia per ogni colpo sparato. Sono ritmi che, inaspettatamente, funzionano ancora alla grande, finalmente diversi da quelli dei tanti action in terza persona che sembravano aver ucciso il genere.

E ancora:

“Più che spaventare, il titolo trasmette un’angoscia esistenziale, il peso insopportabile della follia, il dolore convulso della malattia. Lo fa coi suoi panorami surreali e con gli spazi claustrofobici, con oggetti-simbolo e trappole soprattutto mentali, finendo per raccontare una parabola di tormento e miseria. The Evil Within è come un frammento vitreo infilato nel cervello, che diffonde un dolore subdolo e continuo: una fitta atroce che non sentivamo da troppo tempo”.