È uscito l’aggiornamento 6 di ESO!

Update_6_Nord_01_1920x1200Oggi il team di ZeniMax Online ha rilasciato il sesto aggiornamento principale di The Elder Scrolls Online, caratterizzato dai nuovi sistemi Justice (Giustizia) e Champion (Campione)!

Visita ElderScrollsOnline.com per avere tutte le informazioni su questo aggiornamento, come ad esempio:

  • Una guida introduttiva al sistema Justice.
  • Nuove spiegazioni sul funzionamento dei punti Champion.
  • Ulteriori cambiamenti e miglioramenti ad ESO nelle patch notes complete dell’aggiornamento 6.

Prima di The New Order…

…c’era The Old Blood!

Oggi siamo felici di annunciare ciò che i nostri amici e colleghi di MachineGames stanno creando: un prequel completamente a se stante dello sparatutto ammazza-nazisti in soggettiva del 2014, Wolfenstein: The New Order!

In uscita digitale il 5 maggio a 19,99 € per PC, PlayStation 4 e Xbox One, Wolfenstein: The Old Blood riporterà il nostro eroe, B.J. Blazkowicz, indietro nell’anno 1946, in un’avventura in otto capitoli e due storie interconnesse (rilasciate insieme) che vi guiderà fino agli eventi noti e amati di The New Order.

La prima parte di Wolfenstein: The Old Blood – Rudi Jäger e la tana dei lupi – racconta lo scontro tra B.J. Blazkowicz e il sadico capo delle prigioni del Castello Wolfenstein, in cui il nostro eroe si è introdotto per cercare di rubare le coordinate del complesso del generale Deathshead. La seconda parte – Gli oscuri segreti di Helga Von Schabbs – vedrà il protagonista impegnato nella ricerca delle coordinate fino alla città di Wulfburg, dove un folle archeologo nazista ha intenzione di riesumare dei misteriosi manufatti che minacciano di scatenare un potere antico e oscuro.

Per un primo sguardo a The Old Blood, guardate il trailer di annuncio del gioco sopra e, questo fine settimana ( venerdì 6 marzo e sabato 7 marzo alle 16:30) al PAX East uno streaming in due parti su Twitch.TV/Twitch.

Niente più limiti per i file dello Skyrim Workshop!

skyrim-creation-kit1Sono in arrivo mod sempre più grandi nello Skyrim Workshop di Steam. Questa settimana abbiamo rimosso il limite di 100 MB, sarà così possibile caricare mod delle dimensioni necessarie per ogni progetto!

Prima di rendere la funzionalità disponibile a tutti, ci sarà un periodo di Beta Testing in questa settimana (sia per il programma di avvio di Skyrim sia per il Creation Kit su PC).

Qui sotto i dettagli…

Aggiornamento – Creation Kit 1.9.33

  • Il Creation Kit ora supporta mod di qualsiasi dimensione sullo Steam Workshop.
  • L’immagine di anteprima non deve essere più grande di 1 MB.

Programma di avvio di Skyrim

  • Il programma di avvio di Skyrim non scarica più i mod dallo Steam Workshop. I download sono gestiti dal client di Steam. Il programma di avvio di Skyrim provvede ad aggiornare il gioco al termine del download da parte del client di Steam.

Per partecipare alla Beta, basta seguire i passaggi indicati nel client di Steam:

  • Accedere a Steam.
  • Cliccare sulla libreria di gioco.
  • Cliccare con il pulsante destro del mouse su The Elder Scrolls V: Skyrim e selezionare Proprietà.
  • Cliccare sulla scheda Beta e selezionare beta – Skyrim Beta nel menu a tendina.
  • Nella libreria, accedere a Strumenti nel menu a tendina.
  • Cliccare con il pulsante destro del mouse su Creation Kit e selezionare Proprietà.
  • Cliccare sulla scheda Beta e selezionare beta – Creation Kit Beta nel menu a tendina.
  • Steam verrà riavviato. Dopo il riavvio, Skyrim sarà aggiornato alla versione Beta al momento disponibile.

Per annullare la partecipazione alla Beta, basta ripetere i passaggi appena elencati selezionando “Nessuno”.

Per fornire feedback sull’aggiornamento Beta, i nostri forum dedicati sono a disposizione.

L’obiettivo della missione è il successo!

theassignment_ipadretina_1536x2048_01

In vista dell’uscita del primo DLC di The Evil Within la prossima settimana, nei prossimi giorni metteremo a disposizione un nuovo aggiornamento su Steam, PSN e Xbox LIVE. Il nuovo aggiornamento preparerà il gioco per la compatibilità con il DLC e i novelli detective si accorgeranno subito della presenza di obiettivi e trofei di The Assignment.

Per tutti gli investigatori come Juli Kidman, la guida per completisti di The Assignment su TheEvilWithin.com propone una sfida e uno sfondo in regalo a chi riesce a superarla.

The Evil Within – “The Assignment” esce il 10 marzo

Per i molti che hanno portato a termine The Evil Within, i misteri che circondano Juli Kidman, la partner di Sebastian, sono tra gli argomenti più discussi del gioco. Queste domande (a cui se ne aggiungeranno molte altre… ebbene sì) avranno una risposta nel primo dei DLC dedicati a Kidman, The Assignment.

The Assignment approfondisce la meccanica di gioco basata sulla furtività mentre, nei panni di Juli, scoprirete cosa le è accaduto e la verità sui suoi legami con Mobius. Con nuovi nemici e nuove strategie, The Assignment getta le basi per il capitolo conclusivo delle avventure di Kidman, The Consequence, previsto per la primavera. Per risparmiare sul prezzo dei tre DLC di The Evil Within, potete acquistare il Season Pass per la piattaforma che preferite! Oltre a The Assignment e The Consequence, il pacchetto contiene un ulteriore episodio che ha come protagonista il vostro cattivo preferito, il Custode.

The Evil Within: The Assignment fa parte del Season Pass di The Evil Within, è disponibile singolarmente al prezzo di 9,99 € e uscirà il 10 marzo su Xbox One, PlayStation 4, Xbox 360, PlayStation 3, e Steam. Per i possessori di sistemi PlayStation in Europa, il contenuto uscirà su PS3 e PS4 l’11 marzo. Per un’ampia anteprima del gioco, “seguite” Twitch.TV/Bethesda e guardatela venerdì 6 marzo alle 22:00 CET. Nel frattempo, tenete gli occhi aperti per nuovi e raccapriccianti dettagli sulle nostre pagine di social media:

Bethesda TwitchWorks: la Confraternita Oscura attende

we-know

Io invece no… L’episodio settimanale di TwitchWorks si concentrerà su un terribile segreto che raramente ho svelato: non ho mai giocato alle missioni di Oblivion della Confraternita Oscura.

Collegati oggi alle 22 per assistere alle mie avventure, vedermi in difficoltà (non sono mai stato bravo con mouse e tastiera) e scoprire l’emozione di provare per la prima volta la serie di missioni più discussa di Oblivion. Segui Twitch.TV/Bethesda per ricevere un avviso quando la trasmissione avrà inizio.

Ah sì, avrai anche l’opportunità di vincere qualche premio, inclusa una copia di The Elder Scrolls Anthology autografata da Emil Pagliarulo di BGS, la mente che ha creato la serie di missioni della Confraternita Oscura.

IMG_4214

Intervista sui mod per PC: SURE AI

Questa settimana parliamo con Johannes e Nicolas del team di modding Sure AI. Rispettivamente capo progetto e direttore creativo, i due ragazzi di Monaco stanno lavorando duramente alla loro total conversion di Skyrim, Enderal, che l’anno scorso ha vinto il premio Miglior mod in sviluppo su ModDB.com.

Se Sure AI (www.sureai.net) vi suona familiare, ne avevamo già parlato nell’ambito di Fallout 3, con il loro progetto Cube Experimental, e in merito a Oblivion, con il progetto Nehrim.

Leggete la nostra intervista…

Il Creation Kit è uscito quasi tre anni fa (febbraio 2012). Quanta sperimentazione è servita prima di pianificare Enderal?

Johannes: Quasi nulla. Abbiamo iniziato a pianificare Enderal in termini di obiettivi, storia, dinamica di gioco e scaletta di produzione senza ancora conoscere le reali possibilità del CK nell’ottobre del 2011, un mese prima dell’uscita di Skyrim. Ovviamente i primi risultati con il nuovo motore di gioco non erano molto presentabili e abbiamo dovuto rimetterci mano, e lo sviluppo effettivo di Enderal è poi cominciato in seguito all’uscita del Creation Kit.

Quante persone lavorano a Enderal?

Nicolas: Il team principale è composto da 14 persone, di cui almeno 8 si dedicano alacremente allo sviluppo. Poi abbiamo molti collaboratori esterni, principalmente grafici 3D, attori per le voci e uno studio di registrazione tedesco, 2day Productions, che ci aiuta con la localizzazione.

Continue reading full article ›

Aggiornamento su ESO

39e8f9da3d49bbf2d461e276e1ce7506

La distanza che ci separa da Tamriel Unlimited per PC (17 marzo) e console (9 giugno per Xbox One e PlayStation 4) si fa sempre più breve. Questa settimana il direttore di gioco Matt Firor ha condiviso l’ultima edizione di “The Road Ahead” di ESO. Firor ci parla delle ricompense destinate ai fedelissimi del gioco e risponde alle domande relative a Tamriel Unlimited, tra cui: trasferimenti sulle console, ESO Plus e l’idea alla base dell’imminente Crown Store.

Cos’altro succede a Tamriel? Diamo un’occhiata alle novità più eclatanti dell’ultima settimana su elderscrollsonline.com.

  • Puoi avere tutte le informazioni migliori dai siti di fan di ESO nell’ultima edizione di The Tamriel Town Crier.
  • L’aggiornamento 6 offre nuove armature leggere, medie e pesanti per i giocatori orchi e redguard. Qui un’anteprima.
  • Aspetti con ansia una nuova intervista alle gilde? Il nostro ultimo servizio dedicato ti racconterà tutto su The Westwind Claws.

Infine, puoi guardare l’ultimo video in streaming in archivio di ESO Live. Per gli episodi in diretta, segui il nostro canale su Twitch.TV/ZeniMaxOnlineStudios!

A tu per tu con LastSacredBear

james-w-cain-outsiderLe sculture digitali di James Cain impazzano su Tumblr e dimostrano tutto il suo talento nella rappresentazione dei personaggi più memorabili di Dishonored.

Dopo l’apparizione a sorpresa di Samuel ad Arkane Austin, abbiamo pensato di conoscere un po’ meglio James e la sua arte.

Continuate a leggere per sapere tutto su James, l’arte digitale e il suo amore per Dishonored.

B8DhYClCcAAZ9wKL’educazione innanzitutto: come va?

Vi sto rispondendo in una pigra serata domenicale, quindi va benissimo.

Come ti piace trascorrere il tempo libero?

Mi piace scolpire. È il mio hobby. Poi leggere (al momento sono immerso ne “La svastica sul sole” di Philip K. Dick) e nuotare.

Le tue opere sono incredibili! Come ti sei avvicinato alla scultura digitale?

Grazie! I primi contatti con la scultura risalgono a un paio d’anni fa. Ho un diploma in arti tradizionali, ma disegnare non faceva per me e ho voluto tentare qualcosa di diverso. Per questo ho recuperato una copia di Zbrush e, da allora, non sono più tornato indietro!

Qual è la parte più difficile nella creazione di una scultura di qualità?

Per me, la cosa più difficile è capire quando fermarmi, quando un’opera è completa e posso passare oltre. Sono un perfezionista e cerco sempre di superarmi; anche se so per esperienza che, la maggior parte delle volte, non è possibile. Ma c’è sempre una vocina dentro di me che dice: “Basterebbe solo qualche ora di lavoro in più, e questa creazione sarebbe davvero perfetta”. Continue reading full article ›